gtag('config', 'AW-811171271'); gtag('config', 'AW-811171271'); 'phone_conversion_number': '+393927983163' }); I COCKTAIL DELLA CASA - IL LONDINESE | Frontemare googleb1526fb32ff47600
Close

18 giugno 2018

I COCKTAIL DELLA CASA – IL LONDINESE

Cocktail - Londinese

Quando l' #Americano, l' #aperitivo #italiano per #eccellenza vola a #LondraIl nostro #Barman Fabrizio vi presenta il #LONDINESE3/4oz #Martini rosso 3/4oz bitter #CampariCompletare con #ginger #BeerGhiaccio a cubiServire nel casablanca 12ozDecorazione con scorza d'arancia e scorza di limoneVenite a provarlo assieme ai nuovi cocktails che man mano vi presenteremo, per un 2017 esplosivo :)#frontemarecocktail #frontemare #cocktail

Gepostet von frontemare am Freitag, 3. Februar 2017

Mancano pochi giorni all’inizio “ufficiale” dell’estate! E allora bisogna festeggiare, no?
E perchè non farlo con uno dei cocktails più gettonati del Frontemare?
Il nostro barman oggi svela la ricetta, così potete provare questo dissetante drink anche a casa.

Oggi vi presentiamo quindi il Londinese un cocktail perfetto per l’aperitivo, variante dello storico Negroni sbagliato

Prima di cominciare, qualche cenno sullo storico cocktail, inventato a Milano, la capitale mondiale dell’aperitivo.

Il Negroni sbagliato è un aperitivo creato nel Bar Basso di Milano negli anni sessanta[1][2][3] dal bartender Mirko Stocchetto e in genere chiamato semplicemente sbagliato. [fonte:wikipedia]
Differisce dal classico Negroni amaro fiorentino per la presenza dello spumante brut, che sostituisce il gin. Il drink diventa così più leggero grazie alla minore presenza alcolica.

Il nostro Barman ha sostituito le bollicine nostrane con una bibita tipica d’oltre manica, Il Ginger beer

[Ma cos’é però, questo Ginger beer?]

Il ginger beer nacque durante l’Ottocento in Inghilterra come bevanda medicamentosa per i marinai contro il mal di mare, é composto da zenzero, zucchero, limone e acqua, che vengono messi a fermentare naturalmente. Il ginger beer, quindi, può contenere una percentuale alcolica, anche se molto ridotta, e in questo caso viene specificato in etichetta. [fonte: Cibo360.it]
Ormai si trova quasi dappertutto, dai grandi supermercati ai negozi specializzati in alimentari etnici. Se proprio non riuscite a trovarla (per dire, si trova anche su amazon) potete ripiegare sulla ben più conoaciuta Ginger Ale, variante americana e analcolica della ben più speziata e saporita sorella maggiore inglese.

Dopo tutto queste parole, mi é venuta sete. Ora… Beviamo!

Prendere un tumbler grande o a casa, un ampio bicchiere, e colmarlo di ghiaccio. Il cocktail si prepara direttamente nel bicchiere, metti da parte lo shaker, stavolta non serve. Semplice e veloce, meglio di così…

Porzioni
1 oz Campari bitter
1 oz Vermouth rosso
top Ginger beer

Se a casa ti regoli con il bicchiere:
1/3 Campari bitter
13 Vermouth rosso
Colmare fino all’orlo, il terzo rimanente, con il Ginger beer

 

Abbiamo quasi finito, ora manca solo una scorza d’arancia e una scorza di limone, per rendere ancora più aromatico e rinfrescante il cocktail.

Accompagnate il vostro cocktail con qualche stuzzichino, dal classico olive e patatine al ben più stuzzicante taglierino di salumi e formaggi, ottime anche le verdure tagliate a listelli ma non limitatevi, date sfogo alla vostra fantasia.

[ E se siamo al Frontemare? ]

Al Frontemare abbiamo un’ampia carta per accompagnare il tuo aperitivo, dai taglieri rustici alle tartare, fino ad arrivare al crudo di mare. Perchè a noi piace non farti mancare nulla 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook