gtag('config', 'AW-811171271'); gtag('config', 'AW-811171271'); 'phone_conversion_number': '+393927983163' }); le ricette dello chef - grissini fatti in casa | Frontemare googleb1526fb32ff47600
Close

8 gennaio 2018

le ricette dello chef – i grissini fatti in casa

Ma quanto sono sfiziosi i grissini! Il bello é che sono anche semplici da preparare e ci si può sbizzarrire con mille varianti. Il profumo che sprigionano non appena sfornati riempie la sala ristorante del Frontemare, preparando il palato dei nostri clienti alla loro croccantezza e al gusto inimitabile del pane appena sfornato.

Se li hai già provati, sai di cosa parlo. Ora puoi goderteli anche a casa tua e offrirli ai tuoi ospiti.
Ma sai come sono nati i grissini? Scopriamolo assieme! Il nostro chef Marcello Putzu e il suo staff ti guideranno passo passo per creare la tua personale variante della nostra ricetta

LE ORIGINI DEI GRISSINI: IL MADE IN ITALY A TAVOLA

Il grissino é un’invenzione tutta italiana, fu infatti prodotto per la prima volta a Torino. Nel 1679, il fornaio di corte, Antonio Brunero, ricevette la richiesta del medico Treoboldo Pecchio di creare un pane senza mollica, poichè il futuro re Vittorio Amedeo II era incapace di digerire la mollica di pane. Fu subito un successo grazie due grandi vantaggi che i grissini offrivano, la digeribilità e una lunghissima conservazione. Esistono due tipologie di grissino, quello originario, é il robatà, che in piemontese significa “caduto” (o anche “rotolato”), di lunghezza variabile dai 40 agli 80 cm, facilmente riconoscibile per la caratteristica nodosità, dovuta alla lavorazione a mano.
Quello che andremo a preparare oggi invece, é il grissino “stirato”, in quanto la pasta invece che essere lavorata manualmente per arrotolamento e leggero schiacciamento, viene allungata tendendola dai lembi.

[fonte:wikipedia]

RICETTA

INGREDIENTI PER 5 TEGLIE
– Farina (o semola) 1kg
– Acqua 500m
– Olio extra vergine di oliva 50ml
– lievito 15gr
– aromi vari

INGREDIENTI CONSIGLIATI PER PERSONALIZZARE I GRISSINI
– Curry
– Olio di peperoncino fatto in casa
– Aglio disidratato
– Origano
– Sesamo (sui grissini prima di infornare)

ATTREZZATURE E UTENSILI
– Forno
– teglia da forno
– contenitori in plastica (anche le insalatiere vanno benissimo)
– spatola per dividere la pagnotta in strisce
– impastatrice (facoltativa)

TEMPO DI PREPARAZIONE > 1 ora circa
– 30 min per l’impasto
– 15 min per far riposare l’impasto
– 15 min per ogni teglia in forno

GRADO DI DIFFICOLTA’

●◌◌◌◌

NOTE: Potete usare anche la semola come nel video qua sotto o sperimentare altre farine a piacere

PREPARAZIONE

Prima di procedere, controllate sempre di avere tutti gli ingredienti. Pronti? Via!
Prendete la farina e mettetela dentro il contenitore della impastatrice, altrimenti mettetelo in un contenitore abbastanza ampio che vi permetta di lavorarla, questo vi permetterà di non lavorare direttamente sul piano l’impasto e quindi, non ritrovarvi la cucina piena di farina. In un contenitore a parte ora versate l’acqua, preferibilmente a temperatura ambiente o tiepida e sbriciolate dentro il lievito.

[che ne dici di accendere il forno, ora? Così comincia ad arrivare a temperatura, deve arrivare a 170°c]

Cominciate a mescolare e versate l’olio ed eventualmente gli aromi con cui avete deciso di personalizzare i vostri grissini. Ora, se avete l’impastatrice, prendete il contenitore della farina e accendetela a bassa velocità. Ora, delicatamente, versate il contenuto dell’altro contenitore e continuate fino a quando l’impasto non diventa uniforme. Se non avete l’impastatrice, aiutatevi inizialmente con una frusta e poi impastate a mano dentro il contenitore.
Ora che l’impasto é pronto, poggiatelo su un piano precedentemente infarinato e fate una pagnotta lunga. Spargete sopra altra farina e lasciate riposare a temperatura ambiente mettendoci sopra un telo asciutto. Dopo circa 15 minuti, togliete il telo e cominciate a creare i grissini! Prendete una spatola o se non la avete, qualsiasi attrezzo in cucina che vi possa aiutare allo scopo. Tenete vicino a voi la teglia e “affettate” la pagnotta ricavandone delle piccole strisce.

[Importante! tagliate le strisce con lo spessore più simile possibile, questo accorgimento faciliterà la cottura]

Le strisce vanno prese alle estremità e messe sulla teglia, ogni striscia va stirata fino ad arrivare vicino ai bordi della teglia, ti consiglio di utilizzare l’estremità più corta per non ritrovarti grissini spezzati o troppo fini.

COTTURA

Avete seguito il consiglio o dovete ancora accendere il forno? Se il forno é già caldo, bravi, avete risparmiato un sacco di tempo! Infornate le teglie che avete preparato e lasciate che i vostri grissini cuociano per 15 minuti circa, vi consiglio comunque di controllarli perchè la forma irregolare tipica dei grissini fatti in casa ha il difetto di avere spessori variabili, quindi rischiate di averne troppo cotti o poco cotti. Il segreto é essere stati bravi facendo strisce il più possibile simili tra di loro.

PRESENTAZIONE A TAVOLA

al Frontemare potete trovare i nostri grissini nel nostro cestino di paglia intrecciata assieme al pane carasau e alle mini pagnotte, oppure in una grande cesta nei nostri buffet. Se volete dare un tocco rustico alla tavola o al buffet, potete procurarvi una cesta e usare un tovagliolo a quadri come quelli dei picnic. Ora potete servirli assieme ad un bel tagliere di salumi e… sedervi a tavola. Buon appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook